5 ingredienti della dieta che supportano il dimagrimento.

5 ingredienti della dieta che supportano il dimagrimento.Tutti conosciamo la raccomandazione: mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno. Appare anche negli spot televisivi e sulla stampa. E molto bene! Dopo tutto, da un punto di vista dietetico, è completamente giustificato, sostiene la nostra salute e stimola il processo di perdita di peso. Gli alimenti vegetali sono valutati non solo a causa del contenuto di sostanze nutritive: vitamine, minerali, così come il contenuto di altri ingredienti (bioattivi) che sostengono la perdita di peso. Eccoli.:

Vitamina C non ancora scoperta

Grazie a questa vitamina, il grasso che enpanet.it brucia dalle cosce, glutei e addome può essere trattata in modo più efficiente.

La vitamina C è coinvolta nei processi lipolitici, e in parole povere: grazie a questa vitamina, il grasso che brucia dalle cosce, dalle natiche e dall’addome può essere trattato in modo più efficiente. La vitamina C per le persone che seguono una dieta dimagrante non può essere sopravvalutata . I ricercatori hanno scoperto che partecipa praticamente a tutti i processi di dimagrimento. Appartengono a loro:

Trasformazione della tirosina-un ormone che determina i processi di combustione nel corpo, stimolando così tutti i processi correlati.

La vitamina C attiva anche il ferro, che trasporta l’ossigeno necessario per bruciare i grassi nelle cellule.

Impedisce la captazione del glucosio attraverso i recettori cellulari, che impedisce al nostro fegato di ricevere un segnale per iniziare a produrre grasso di riserva.

Stimola la produzione di L-carnitina, nota per le sue proprietà dimagranti. In questo modo, la vitamina C impedisce lo stoccaggio dei grassi sotto forma di tessuto adiposo [4], [8].

Il mio consiglio: vale la pena mangiare prodotti che contengono un sacco di vitamina C – cioè: ribes nero, prezzemolo, pompelmo.

Perche ‘ vitamine?

3B vitamine in genere aiutano a convertire l’energia chimica assunta dal cibo in energia utile nel corpo. Stimolano anche la funzione tiroidea, contrastando così l’aumento di peso associato alla sua attività anomala [3]. Queste vitamine sono particolarmente apprezzate quando osserviamo le seguenti anomalie nel nostro corpo: il problema di mantenere il peso, il cattivo metabolismo, o “convalescenza” dopo una dieta a bassissima energia. In pratica: le vitamine B1 E B2 sono necessarie nel processo di combustione dei carboidrati, la vitamina B7 supporta il trattamento degli acidi grassi.Perche ' vitamine?

Il mio consiglio: è una buona idea introdurre prodotti vegetali nella vostra dieta quotidiana, che sono una ricca fonte di vitamine B: semi di legume, riso, aglio, noci, spinaci, latticini, fegato, carne, uova.

Tutto quello che vuoi sapere sulla fibra …

La fibra alimentare si presenta in due tipi: solubile e insolubile in acqua.

E ‘ venuto fuori che tutti sanno circa gli effetti benefici sulla fibra dietetica dimagrante. Purtroppo, non tutti possono dire perché è così importante e dove cercarlo. La fibra alimentare si presenta in due tipi: solubile e insolubile in acqua. C’è più fibra solubile nel frutto, mentre nei prodotti con cereali integrali prevale la fibra insolubile (cellulosa, lignina). Fibra ha un sacco di preziose proprietà dimagranti :

Il risultato dell’assunzione di fibre è anche l’accelerazione della peristalsi intestinale, regola tutti i p

La fibra solubile crea gelatina nell’intestino. Ha la capacità di legare una grande quantità di acqua, gonfiarsi nello stomaco, fornendo un senso di sazietà ed è senza calorie.

Le frazioni di fibra solubile formano un gel delicato che copre la parte superiore del tratto gastrointestinale, rallentando così l’assorbimento di carboidrati, e quindi mantiene un livello costante di zucchero nel sangue.

Fibra è anche un ottimo modo per disintossicarsi, aiuta a purificare il corpo di rifiuti tossici prodotti [7].

Il mio consiglio: le migliori fonti di fibra sono: crusca d’avena, crusca di frumento, crusca di segale (frazioni insolubili), frutta e verdura: carote, agrumi, mele (frazioni solubili in acqua). Vale la pena di prestare attenzione se qualsiasi fonte di fibra si trovano nella nostra dieta (questo è particolarmente importante per le diete dimagranti, che è il motivo per cui i trattamenti moderni includono fibra da varie fonti – ad esempio Oxy Shake nella dieta ossicodone ).

Sostanze bioattive-combinale!

E ‘ stato scientificamente dimostrato che alcune sostanze bioattive aumentano l’ossidazione dei grassi e ne inibiscono la sintesi. Grazie al quale stimolano perfettamente il processo di dimagrimento. Naturalmente, la regolarità del consumo della sostanza è importante in questo caso. E ce ne sono molti nei prodotti alimentari. Spesso lavorano sulla base di sinergie (si sostengono a vicenda), ad esempio una combinazione di routine e vitamina C a noi noti aumenta l’effetto della vitamina C sull’immunità.

Un esempio di tale sostanza bioattiva può anche essere tè verde. Le catechine in esso contenute influenzano il sistema nervoso simpatico, aumentando le spese di energia e accelerando la combustione di grasso. Teina, d’altra parte, aiuta il corpo ad utilizzare i depositi di grasso già immagazzinati. Teina può agire insieme alle catechine in sinergia, aumentando ulteriormente la combustione dei grassi[1], [2], [5], [6].

Il mio consiglio: vale la pena arricchire la vostra dieta con prodotti ricchi di principi attivi: tè verde, aronia, mirtilli, mirtilli rossi e altre frutta e verdura.

Le calorie si bruciano da soleLe calorie si bruciano da sole

Vale la pena di sapere che esiste un’intera gamma di piante biologicamente attive e che influenzano i processi di termogenesi del corpo. Si chiamano termogenici. Che cosa è questo processo? In pratica, si tratta di bruciare calorie – il corpo, volendo digerirle, ha bisogno di molte più calorie che in altri tipi di alimenti [9]. Questo a sua volta si traduce in bruciatura più veloce e a

Il mio consiglio: scegliamo prodotti termogenici: peperoncino, broccoli, paprika, fagioli verdi, soia, pomodori, spinaci, lattuga, melanzane, cetrioli, carote, cavolfiore, sedano, lenticchie e fagioli.